Vendite al pubblico incanto gestite dal patrone Juan Maltes

Contenuto

Titolo

Vendite al pubblico incanto gestite dal patrone Juan Maltes

Livello descrittivo

Unità documentaria

Livello superiore

Unità archivistica

Data di inizio

August 24, 1633

Data topica

Cagliari

Ambiti e contenuto

Patrone Juan Maltes ha venduto al pubblico incanto alcuni schiavi che ha catturato nei mari di Barbaria col suo brigantino.
Afferma di aver ricevuto da don Anton de la Bronda 262 lire e 15 soldi di moneta cagliaritana per uno schiavo di nome Amet; da Salvator Fontana 162 lire e 15 soldi di moneta di Cagliari prezzo di uno schiavo di nome Monsor; da Guillem Visent 175 lire e 10 soldi di moneta cagliaritana prezzo di uno schiavo di nome Saim; da Pere Vaquer 250 lire e 5 soldi di moneta cagliaritana prezzo di uno schiavo di nome Famut; dal reverendo Antoni Quensa, canonico della sede di Cagliari, 300 lire di moneta cagliaritana prezzo di uno schiavo di nome Ali.

Testimoni sono Diego Cau e Augusti Pixi, abitanti di Cagliari.

Caratteristiche materiali e requisiti tecnici

Cartaceo

Lingua

Catalano

Condizioni che regolano l'accesso

Pubblico

Condizioni che regolano la riproduzione

Libero per fini di studio

Soggetto conservatore

Autore della riproduzione digitale

Beatrice Schivo

Formato

.jpeg

Autore della scheda

Beatrice Schivo

Collezione

Annotazioni

There are no annotations for this resource.