Crida sui mori e i turchi

Contenuto

Titolo

Crida sui mori e i turchi

Livello descrittivo

Unità documentaria

Livello superiore

Unità archivistica

Titolo originale

Crida de moros y turchs

Data di inizio

February 10, 1514

Data topica

Cagliari

Ambiti e contenuto

l consigliere e governatore del capo di Cagliari e Gallura Miquel de Aragall fa sapere a nome del re che in quei tempi i turchi e mori infedeli e nemici della santa fede cattolica hanno aumentato la loro temerarietà e audacia e vengono nel regno ogni giorno con le loro armate e imbarcazioni, e prendono e fanno schiavi i cristiani oltre a distruggere e rubare quello che possono. Ordina dunque che si voglia provvedere all’indennità del regno e che i mori e turchi siano perseguiti ed estirpati, previa deliberazione degli ufficiali del regio consiglio al riguardo effettuata con l'intervento e la conoscenza del magnifico reggente la procurazione reale a supplica dei magnifici consiglieri della città di Cagliari. Per il tenore della presente crida pubblica, notifica a tutti quelli che vanno per mare o per terra che dovranno perseguire e cacciare dal regno i mori e i turchi e potranno fare di loro e delle loro cose quello che vorranno, tenendo per sé tutto eccetto la decima parte di tutto quello che prenderanno, che dovranno pagare al re tramite il reggente della procurazione reale.

Autore del documento

Miquel de Aragall

Consistenza

C. 1

Caratteristiche materiali e requisiti tecnici

Pergamenaceo

Lingua

Catalano

Condizioni che regolano l'accesso

Pubblico

Condizioni che regolano la riproduzione

Libero per fini di studio

Soggetto conservatore

Archivio Storico del Comune di Cagliari

Autore della riproduzione digitale

Beatrice Schivo

Data della riproduzione digitale

2023-06-23

ESC - Ente schedatore

UniCa

Autore della scheda

Beatrice Schivo

Data creazione della scheda

2023-10-02

Collezione

Annotazioni

There are no annotations for this resource.